Scegli il sito del tuo paese
Close
trasloco ufficio

Un approccio più ampio per chiudere il cerchio

Qualsiasi azienda è chiamata a fare della sostenibilità un imperativo, anche per un trasloco sostenibile: non basta predisporre policy interne che limitino la quantità di rifiuti destinati alle discariche. Ora che la questione ambientale è all’ordine del giorno, per le aziende che vogliono sopravvivere e imporsi sul mercato è fondamentale adottare a ogni livello un approccio più olistico alle prassi e ai processi ambientali. 

Il primo passo è certamente attenersi ai principi dell’economia circolare. Con questo termine si indica un modello che svincola le attività economiche dal consumo di risorse finite, puntando fin dalla progettazione a limitare scarti e inquinamento, estendere il ciclo di vita di prodotti e materiali e rigenerare i sistemi naturali. Per modificare le prassi adottate dalla tua azienda nell’ottica della circolarità, si può agire su più fronti, dalla produzione al procurement. Per non tralasciarne nessuno, abbiamo elencato vari possibili ambiti di intervento: 

trasloco ufficio

Procurement e supply chain

Per prima cosa, passa al vaglio i tuoi fornitori. Abbracciare i principi dell’economia circolare all’interno dell’azienda non porterà a molto se i tuoi fornitori non condividono gli stessi valori quando si tratta di tutelare l’ambiente. Per avere la certezza che tutti i fornitori dell’azienda adottino prassi sostenibili, le decisioni di approvvigionamento devono tenere conto di fattori legati alla circolarità. Integrando chiari standard etici, fondati sui principi dell’economia circolare, nelle strategie di approvvigionamento, potrai indicare ai potenziali fornitori tutti i requisiti della tua azienda. Possono spaziare dalla scelta di prodotti realizzati con materiali riciclati, all’implementazione di politiche per il reso degli imballaggi, dalla selezione di alimenti a km 0 alle attività logistiche basate sui biocarburanti.

Gestione delle strutture

Ripensa i servizi di supporto alla gestione delle strutture aziendali nell’ottica dell’economia circolare, per allungare il ciclo di vita delle attrezzature e dei materiali. Per raggiungere questo obiettivo puoi intervenire su più fronti, per esempio: per le operazioni di pulizia e il catering, puoi optare per prodotti disponibili in confezione ricarica; evita i prodotti in plastica monouso; prediligi prodotti per l’ufficio biodegradabili; assicurati che i dipendenti eseguano regolarmente verifiche di routine sulle attrezzature per preservarne la qualità.

Servizi e condivisione

Acquistare grossi quantitativi di prodotti ne riduce il ciclo di vita, poiché ciò spesso pregiudica un’adeguata manutenzione, nonché il riutilizzo. Per non far cadere anche la tua azienda in questa trappola, dannosa non solo per l’ambiente ma anche per il conto economico, devi prediligere approcci basati sull’assistenza e la condivisione. Significa passare dalla semplice produzione di merci all’erogazione di servizi che allunghino la vita utile di un prodotto. Per esempio, le aziende possono adottare questo approccio quando acquistano data centre di terzi. Anziché affittare spazi e acquistare attrezzature per ospitare dispositivi informatici e dati a prova di futuro, affidati a un data centre gestito da terzi, dove condividere lo spazio di archiviazione con altre aziende. Le piattaforme di condivisione possono essere utilizzate anche per scambiare risorse gratuite con altre aziende.

Ricompensare gli sforzi profusi per la circolarità

È importante assicurarsi che nella tua azienda tutti perseguano gli stessi obiettivi. Se lo staff utilizza da anni gli stessi processi, nel momento in cui il modello di business viene messo in questione potrebbe sentirsi sotto pressione e rifiutare i nuovi processi. La transizione verso una maggiore circolarità deve essere vissuta con slancio ed entusiasmo dall’intera organizzazione, non può essere solo un’imposizione calata dall’alto. Per coinvolgere il personale è opportuno introdurre politiche chiare a cui attenersi, per esempio in materia di riciclo o desk sharing. Spesso le aziende attivano corsi di formazione per aiutare il personale a comprendere appieno i cambiamenti introdotti e le motivazioni da cui scaturiscono. Vi si

potrebbe abbinare un programma che premi i dipendenti, distribuendo così i benefici economici realizzati grazie all’implementazione dei principi della circolarità.

È il momento che anche la tua azienda chiuda il cerchio!

Se ancora non l’hai fatto, è giunta l’ora di iniziare ad adottare piccole modifiche tattiche in un’ottica di lungo periodo. Non cedendo a decisioni di breve respiro, si può plasmare un modello di business che consideri il ciclo di vita e l’impatto di ogni prodotto utilizzato, nonché il tessuto stesso dell’ambiente urbano.

Storie correlate

In un mondo post Covid, i datori di lavoro iniziano a chiedersi se rimanere con il lavoro in ufficio, ibrido o da remoto.

Crown Workspace si specializza nel trasloco di mobili e arredi d’ufficio per aziende medio grandi che mettono al centro produttività, sicurezza ed efficacia.

Crown Workspace aiuta le pmi ad abbracciare un’economia circolare anche durante il cambio ufficio, per pratiche aziendali sempre più sostenibili.

Iscriviti alla nostra newsletter

  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Rivolgiti oggi stesso a uno dei nostri consulenti

Scopri come potresti reinventare il tuo luogo di lavoro

Contattaci